Neutropenia da diminuita produzione a livello del tessuto emopoietico

Comment

Neutrofili bassi
Pubblicità

Neutropenia da diminuita produzione a livello del tessuto emopoietico

In presenza di un valore di neutrofili bassi si vengono a distinguere due forme caratteristiche di neutropenia che devono la loro diversa classificazione nella stessa eziologia della disfunzione, in ambito clinico si è soliti infatti distinguere la forma di neutropenia da diminuita produzione a livello del tessuto emopoietico da quelle forme che invece sono dipendenti da un’aumentata distruzione periferica. Si fa riferimento al primo gruppo quando si viene a registrare una diminuzione del numero dei precursori emopoietici, una condizione causata da una serie di mutazioni che si vengono a riscontare nella fase di maturazione della componente mieloide. Le cosiddette neutropenie da diminuita produzione a livello del tessuto emopoietico sono provocate da cause congenite in tal caso si delinea il quadro clinico della neutropenia cicilica e del tipo cronico di natura benigna; possono però registrarsi anche delle condizioni acquisite in presenza di malattie midollari quali: leucemie, aplasia midolare, sindromi mielodisplastiche, diverse forme di anemie. Per approfondimenti si rimanda alla lettura dell’articolo Neutrofili bassi: le principali cause della neutropenia.

Aumentata distruzione periferica

neutropenia da diminuita produzione a livello del tessuto emopoietico

neutropenia da diminuita produzione a livello del tessuto emopoietico

La neutropenia è una condizione da ascrivere ad un numero basso di neutrofili, che rappresenta il gruppo più importante di globuli bianchi presenti nel flusso ematico. Fanno parte del gruppo delle neutropenie dovute all’eccessiva distruzione periferica dei granulociti neutrofili diverse condizioni, in tal caso il ridotto numero di globuli bianchi si viene a registrare a livello periferico in relazione a delle risposte immunologiche di tipo cellulare connesse con diverse malattie autoimmuni quali ad esempio le collagenopatie ed altre condizioni patologiche tra cui la sindrome di Felty. Talvolta quindi il deficit di questo gruppo di leucociti può verificarsi anche come conseguenza diretta a delle terapie mediche che scatenano quindi delle risposte da farmaci che si evidenziano con delle reazioni autoanticorpali. Altre informazioni utili sull’argomento si trovano su Neutropenia forme: lieve, moderata, severa.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.