Infiltrazione del midollo osseo tumori

Comment

Neutrofili bassi
Pubblicità

Infiltrazione del midollo osseo riduzione dei neutrofili

L’infiltrazione del midollo osseo a causa dei quadri patologici di leucemia, mieloma, linfoma, tumori solidi metastatici può causare una riduzione dei neutrofili, tra le altre neoplasie che possono determinare un calo dei globuli bianchi va segnalata la mielofibrosi indotta da tumori che tende ad aggravare la neutropenia. In ambito medico si classificano diversi tipi di tumori del midollo spinale in base alla loro sede di origine, ed infatti si possono sviluppare all’interno oppure all’esterno del parenchima midollare, come diretta conseguenza della trasformazione neoplastica delle componenti nervose o delle membrane. In genere i pazienti colpiti da tumori intramidollari risentono di un quadro di sintomi attivato ad un danno diretto al tessuto spinale, come conseguenza del processo di infiltrazione diretta del parenchima; possono anche irradiarsi in diversi distretti del midollo oppure provocare casi di  siringomielia, una malattia neurologica caratterizzata dalla formazione a livello del midollo spinale di cisti. Tra i tumori intramidollari più frequentemente diagnosticati figurano gli ependimomi (neoplasie con origine nelle cellule ependimali che rivestono  ventricoli, plesso corioideo, filum terminale e canale centrale del midollo spinale) e gli astrocitomi (neoplasie del sistema nervoso centrale di natura benigna e maligna). Altre notizie su: https://www.my-personaltrainer.it/Sintomi/Tumori_midollo_spinale.

I tumori extramidollari

infiltrazione del midollo osseo

infiltrazione del midollo osseo

Esaminando invece i tumori extramidollari è bene evidenziare una preliminare distinziona tra quelli intradurali e quelli extradurali; i tumori intradurali hanno patogenesi fuori dal parenchima, ma all’interno delle meningi, mentre i tipi extradurali hanno sede dentro il canale vertebrale, ma all’esterno del rivestimento durale. I pazienti colpiti da queste forme neoplastiche sono vittime di un danno neurologico come conseguenza diretta della compressione del midollo spinale o delle radici nervose. I casi di tumore intradurale più comuni a livello diagnostico sono rappresentati dal neurinoma (forma benigna di tumore al cervello che coinvolge l’ottavo nervo cranico) e dal meningioma (un tumore, di natura prevalentemente benigna, con sede nella membrana più esterna che avvolge l’encefalo ed il midollo spinale). La maggior parte dei tumori extradurali si sviluppa come conseguenza dello sviluppo di metastasi neoplastiche che hanno origine da linfomi o carcinomi del polmone, seno, prostata, reni, tiroide.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.