Granulociti neutrofili cause basso numero

Comment

Granulociti neutrofili
Pubblicità

Granulociti neutrofili cause basso numero

Di fronte ad una condizione di neutropenia è necessario risalire a granulociti neutrofili cause basso numero, visto che si tratta di un’alterazione che espone il soggetto ad un maggiore rischio di contrarre delle infezioni soprattutto batteriche, ma tale suscettibilità si riduce in assenza di difetti qualitativi e/o funzionali per cui il soggetto può contare su una discreta protezione antinfettiva. Per correggere l’alterazione è importante rintracciare le cause, e tra i fattori eziologici più comuni che determinano la neutropenia bisogna segnalare l’eventuale deficit di produzione delle cellule ematiche, in molti casi alla base ci sono delle alterazioni genetiche che si evidenziano sin dall’età pediatrica; non vanno poi trascurate altre condizioni patologiche tra cui alcune neoplasie che coinvolgono la cellula staminale emopoietica determinando forme di mieolodisplasie e di leucemie acute; l’anomalia può interessare anche il tessuto emopoietico da cui dipendono diverse forme neoplastiche. Talvolta il calo del numero dei neutrofili può essere dovuto ad una carenza nutrizionale legata ad un deficit di vitamina B12. Per altre informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Neutropenia da diminuita produzione a livello del tessuto emopoietico.

Come accertare la condizione

granulociti neutrofili cause basso numero

granulociti neutrofili cause basso numero

Tra le altre cause che si riscontrano nell’eziologia della neutropenia si evidenzia anche un’abnorme distribuzione di queste cellule ematiche, una condizione associata a diverse patologie e spesso il soggetto presente non solo un ridotto numero di neutrofili ma anche di piastrine. Il deficit di neutrofili può dipendere anche dalla ridotta sopravvivenza dei globuli bianchi a causa di malattie autoimmuni, per l’assunzione di alcuni farmaci, oppure come conseguenza di infezioni virali. Per l’accertamento della condizione di neutropenia comunque è bene sottoporre il paziente a diverse indagini, per cui oltre alle analisi di laboratorio è opportuno eseguire un’analisi approfondita attraverso la osservazione istologica e citologica del midollo emopoietico, a cui far seguire alcuni studi immunofenotipici e citogenetici. Maggiori notizie si trovano su Neutrofili bassi: le principali cause della neutropenia.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.